Anahata

Anahata, il nostro quarto chakra, si sviluppa dai 4 ai 7 anni di età. È localizzato al centro del petto, a livello dei capezzoli ed è collegato al cuore, ai polmoni e al timo.

Legato all’elemento aria, rappresenta l’amore e le relazioni positive; la compassione, l’auto accettazione e l’equilibrio. In questo chakra l’amore non è legato a uno stimolo esteriore ma viene vissuto dall’ interno come uno stato dell’essere; si irradia all’esterno portando amore e compassione a tutto ciò che entra nel nostro campo.

Il compito di Anahata è di integrare ed equilibrare i diversi aspetti del nostro essere, portando un senso di interezza all’intero organismo insieme alla realizzazione che noi siamo una squisita Inter prenotazione dello spirito con la materia. In questo senso di interezza si trova il seme della pace interiore.

Un quarto chakra in eccesso porta dipendenza dagli altri e assenza di limiti. In difetto può essere causa di solitudine, scarsa empatia ed eccessivo criticismo. Anahata in equilibrio funziona come un buon sistema immunitario che sa quando qualcosa di estraneo entra nella nostra sfera e deve di conseguenza essere esaminato e riconosce cosa è già parte di noi e può entrare.

Come prenderci cura, con esempi concreti, della salute del nostro quarto chakra?

Tra le Asana del Kundalini Yoga, particolarmente utili per rafforzare ed equilibrare Anahata lo Sradicatore dell’ ego, la stretta dell’Orso, la èosizione del bambino e lo Yoga Mudra.

La cristalloterapia ci viene incontro con le pietre di colore verde o rosa.

Il prossimo post è tutto dedicato ad esse, non perdertelo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *