La scienza yogica dice che ci sono lunghezze di tempo specifiche necessarie a ottenere certi effetti desiderati durante la meditazione.

3 minuti di meditazione influenzano il campo elettromagnetico, la circolazione e la stabilità del sangue.

11 minuti di meditazione iniziano a cambiare i nervi e il sistema ghiandolare.

22 minuti di meditazione equilibrano le tre menti (positiva, negativa e neutra) che iniziano a lavorare insieme

31 minuti di meditazione permettono alle ghiandole, al respiro e alla concentrazione di influenzare tutte le cellule e i ritmi del corpo.

62 minuti di meditazione cambiano la materia grigia nel cervello. Si integrano la “mente ombra” del subconscio e la proiezione esterna.

2 ore e mezza cambiano la psiche in correlazione al campo magnetico circostante in modo tale che la mente subconscia sia tenuta fermamente nel nuovo schema universale che la circonda.

“L’insegnante dell’era dell’Acquario”, Yogi Bhajan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *